Tutela dell’ambiente e della salute umana, qualità della vita e diritti dei cittadini di Sibari: questi sono i temi trattati in questo blog. Le notizie e tutto il materiale pubblicato possono essere utilizzate da chiunque ne abbia la necessità, ovviamente con l'obbligo di citarne la fonte. Lo spazio è aperto al contributo di tutti i visitatori che hanno qualcosa da raccontare o semplicemente da segnalare (...scrivici...).
Se desideri segnalare notizie, argomenti e/o iniziative, inviare critiche e quanto altro ritieni utile far conoscere a noi e agli amici del blog, contattaci

30 giugno 2008

ASPETTANDO I RISULTATI DI GOLETTA VERDE 2008

È partita la storica campagna estiva di Legambiente destinata all’informazione e sensibilizzazione sullo stato di salute del nostro mare.
Da 22 anni, ogni estate, i battelli ambientalisti di Legambiente, con a bordo due equipe di biologi, compiono il periplo delle coste italiane prelevando e analizzando campioni d'acqua, eseguendo su ognuno le analisi previste dalla legge, avvistando abusi e illeciti, ma anche promuovendo le bellezze del mare nostrum.
Oltre a diffondere in tempo reale i risultati delle analisi dei luoghi visitati, Goletta Verde propone in ogni sua tappa incontri, manifestazioni, blitz per evidenziare tutta la complessità dei temi legati al mare: dalle attività di pesca alle attività turistiche, dalla nautica al cabotaggio, dalla cementificazione selvaggia delle coste alla loro erosione.
Il primo battello, il "Catholica", dal 28 giugno al 17 agosto percorrerà l’itinerario che va da Palermo a Trieste - Miramare, facendo tappa a Favignana, Trapani, Selinunte, Porto Empedocle, Santa Croce Camerina, Pozzallo, Siracusa, Crotone, Patrasso (Grecia), Nardò – Gallipoli, Otranto, Mola di Bari, Santa Margherita di Savoia, Manfredonia, Rodi Garganico, Termoli, Vasto, Giulianova, Ancona, Rimini, Ravenna e Caorle.
Il "Delphin ", invece, nello stesso periodo percorrerà l’itinerario che va da Savona a Castiglion della Pescaia, sostando a Portovenere - Cinque Terre, Isola d'Elba, Ostia, Gaeta, Napoli, Capri, Sorrento, Amalfi, Pollica - Acciaroli – Pioppi, Casalvelino, Maratea, Tropea, Milazzo - Sant'Agata di Militello, Salina, Cagliari, Calasetta, Mal di Ventre, Bosa, Alghero, Asinara, La Maddalena, Porto Cervo, Isola del Giglio e Talamone.

BUON COMPLEANNO ANTENNA!

Nelle scorse settimane i ragazzi di Sibari hanno voluto ricordare il quarto “compleanno” dell’ormai tristemente famosa antenna di via Plutarco.
Con una lettera inviata a tutti i principali esponenti istituzionali locali, i “ragazzi dell’antenna” hanno voluto attirare ancora una volta l’attenzione verso una situazione che, per l’incapacità e la leggerezza di pochi, rischia di produrre gravi danni non solo ai residenti in prossimità dell’antenna ma a tutta la collettività sibarita.
Per fortuna oggi l’antenna non è ancora attiva ma c’è il fondato sospetto che possa essere attivata, nonostante un’ordinanza comunale del dicembre 2006 ne abbia previsto l’immediata rimozione. Di giorni ne sono trascorsi davvero tanti ma l’antenna, seppur spenta, è ancora li.
La causa sarà la totale assenza di regole che disciplinano la telefonia mobile in questo territorio: in ogni caso, chi ha favorito quell’installazione lo ha fatto in netta violazione del “principio di cautela” nella tutela della salute della popolazione essendo i campi elettromagnetici considerati come “probabile cancerogeno” sia dall’Agenzia Internazionale della Ricerca sul Cancro (I.A.R.C.) che dall’Istituto Superiore di Sanità.
Intanto a Sibari si registrano decessi per tumori dell’apparato emolinfopoietico (leucemie, linfomi, mielomi) e del sistema nervoso.

14 giugno 2008

DIFENDERE IL BOSCO È COMPITO ANCHE TUO!

Con l'arrivo dell'estate torna la paura degli incendi che impoveriscono l'importante patrimonio boschivo italiano. Solo nella scorsa estate oltre 10 mila incendi hanno distrutto 225 mila ettari di bosco: ciò dimostra come il fenomeno degli incendi boschivi rappresenta una vera e propria emergenza nazionale.
Ogni anno le aree forestali del nostro Paese si assottigliano sempre più: il passivo di questo bilancio lo stiamo pagando tutti, l'attivo, se c'è, ha avvantaggiato solo coloro che hanno agito con una precisa strategia legata alla ricerca di profitto.
Vista la gravità e l'importanza del fenomeno che ci tocca tutti da vicino, Legambiente torna ad organizzare per il sesto anno consecutivo l’iniziativa “Non scherzate col fuoco”, arricchita di fondamentali collaborazioni che aiutano a difendere i boschi dalla piaga degli incendi.
Sabato 5 e domenica 6 luglio 2008, in oltre 500 località e nei boschi più colpiti dagli incendi, tutti muniti di guanti e sacchetti per la spazzatura, potremo ripulire i boschi dai rifiuti abbandonati e andare alla scoperta delle incredibili bellezze che il nostro prezioso patrimonio forestale racchiude.
La tutela del bosco è compito di tutti.....non scherzate col fuoco!
Maggiori informazioni sull'iniziativa si hanno visitando il sito www.legambiente.eu.

(Fonte: Legambiente)