Tutela dell’ambiente e della salute umana, qualità della vita e diritti dei cittadini di Sibari: questi sono i temi trattati in questo blog. Le notizie e tutto il materiale pubblicato possono essere utilizzate da chiunque ne abbia la necessità, ovviamente con l'obbligo di citarne la fonte. Lo spazio è aperto al contributo di tutti i visitatori che hanno qualcosa da raccontare o semplicemente da segnalare (...scrivici...).
Se desideri segnalare notizie, argomenti e/o iniziative, inviare critiche e quanto altro ritieni utile far conoscere a noi e agli amici del blog, contattaci

28 gennaio 2008

LO SPETTACOLO DEL SENATO ITALIANO

24 Gennaio 2008: cade il Governo Prodi. I festeggiamenti dopo il voto di fiducia. Sono senza vergogna! L'Italia ormai è alla frutta... Guarda il video tra i più cliccati del sito www.youtube.com



Lascia un commento.

23 gennaio 2008

COMITATO SPONTANEO “SALVIAMO SIBARI….”: IL DOCUMENTO INVIATO AGLI ENTI PRIMA DELLA CONFERENZA DI SERVIZI DEL PROSSIMO 31 GENNAIO.

Pubblichiamo il documento steso dal Comitato Spontaneo “Salviamo Sibari….” in vista della Conferenza di Servizi indetta da Rete Ferroviaria Italiana per il prossimo 31 gennaio.

Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - ROMA
Al Ministero delle Infrastrutture - ROMA
Alla Corte dei Conti - ROMA
Alla Presidenza della Regione Calabria
Alla Provincia di Cosenza - Ufficio del Piano
Alla Soprintendenza per i Beni Ambientali, Architettonici, Artistici e Storici della Calabria
A S. E. Prefetto della Provincia di Cosenza
A Rete Ferroviaria Italiana - Gruppo Ferrovie dello Stato
Al Signor Sindaco del Comune di Cassano all’Ionio

Sembra non bastare la petizione popolare di milleduecento Cittadini per far desistere la Rete Ferroviaria Italiana ed il Sindaco di questa Comunità dall’intento di realizzare,ad ogni costo, i “sottopassi della vergogna”.
Invece di praticare soluzioni alternative si insiste nel voler eseguire in trincea l’attraversamento stradale in Sibari al di sotto delle linee ferroviarie per Cosenza e per Crotone. Una soluzione sciagurata per una serie di considerazioni che non sono sfuggite ai Cittadini di Sibari.
La soluzione, infatti, voluta ad ogni costo dalla Sovrintendenza ai Beni Archeologici, nell’approvazione della prima versione del progetto, contrasta sicuramente con la natura dei terreni paludosi e pregni d’acqua.
La soluzione imposta, inoltre, a causa di quei terreni fa lievitare pesantemente il costo dell’opera rispetto ad ipotesi alternative, magari in sovrappasso. Stime attendibili evidenziano come la soluzione proposta aumenti il costo dell’opera di oltre il 100% e ponga problemi di gestione e manutenzione della stessa.
Le foto allegate (sibarisos.blogspot.com/2008/01/sottopassi-sibari-nuovo-incontro-del.html) mostrano inequivocabilmente i difetti citati così come sono man mano emersi durante la esecuzione di lavori simili nella stessa zona.
L’opera, infine, provocherà alla popolazione locale disagi e difficoltà negli attraversamenti delle aree interessate e Sibari la magnogreca verrà fisicamente smembrata, frazionata ed isolata.
Il Comitato Popolare, sorto spontaneamente, chiede allora che si sottopongano a verifica, seriamente, i problemi sollevati e descritti e che il progetto del sottopasso doppio, così come presentato, venga definitivamente respinto nella prossima Conferenza dei Servizi del 31.01.2008.
Sibari, 23 gennaio 1008
Il Comitato Popolare “Salviamo Sibari.....”
c/o Sala di San Giuseppe
V.le della Magna Grecia, 1 – Sibari

19 gennaio 2008

L'ANTENNA DI VIA PLUTARCO

Alcuni giorni addietro mi è capitata fra le mani una “strana letterina d’auguri”: l’ormai tristemente famosa antenna sibarita, quella di via Plutarco, pare l’abbia inviata al Sindaco di Cassano Allo Ionio e al Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari.
La questione, che si protrae già da alcuni anni, è serissima: Sibari Sos sta dalla parte dei ragazzi dell’antenna, i soli a Sibari ad aver intrapreso un’azione di contrasto volta a difendere e tutelare la salute dei sibariti stessi.


BUON NATALE!
Caro Babbo Natale, i ragazzi volevano rinnovare gli auguri di Buon Natale, invece sono io che li rinnovo, sono l’antenna di Via Plutarco “Sibari” l’antenna dei misteri e dei segreti che tanto ha fatto discutere e ancora fa discutere, forse per incapacità degli organi preposti, non voglio condannare nessuno, ma direi che qualcuno è colpevole e oggi si nasconde dietro il silenzio. lo sfido a dire la
verità.
I ragazzi fanno bene a protestare e sono orgogliosa, io sono con loro, non posso parlare, mi hanno costretto a chiudermi nel silenzio, un silenzio che mi sta portando all’attivazione, vorrrei dire tante cose, ma non ci riesco, mi hanno messo paura, anche se un giorno sarò processata una cosa la voglio dire, non è giusto essere posizionata sulla testa di questi ragazzi, gli ho tolto il sorriso e la loro felicità, se fossi attivata sprigionerei onde elettromagnetiche e potrei fare dei danni alla loro infanzia, già vivono nel terrore per la perdita di qualche loro caro per mali incurabili, che oggi ricordano e non li vedono in mezzo a loro in queste festività tanto attese.
Io antenna vi invito a non mollare la vostra protesta “ragazzi, la vita è tutto per voi, amatela e difendetela, nessuno se ne può impadronire. è un vostro diritto, tutelatela”.
Oggi tutti un rifiutano e fanno bene, non è giusto posizionarmi nei luoghi sensibili.
lo antenna della discordia, ringrazio la procura di Castrovillari, nella persona del Doti. Baldo Pisani, titolare dell’ordinanza di sgombro emanata all’epoca della protesta, Dott. Pisani ho paura di restare là sopra, sono spenta, ma mi sto arrugginendo, fammi smantellare al più presto,non vorrei creare dispiaceri, solo Lei può sciogliere questo mistero, fai questo regalo ai ragazzi, non chiedono regali per l’epifania, ma chiedono un dono sacro “la libertà di vivere” grazie Dott. Pisani, le do i migliori auguri di un Buon Natale e un felice Anno Nuovo.
Un messaggio lo mando a Babbo Natale, a svuotare il sacco del silenzio e a dire la verità sul caso antenna e a prendere le sue posizioni.
Ragazzi trascorrete un Buon Natale e un felice Anno Nuovo, felici e contenti.
Gesù Bambino vi guiderà nella liberazione di questo mistero, non mollate. non mollate, difendete i vostri diritti, sono con voi.
SIBARI. Dicembre ‘07
L’ANTENNA Dì VIA PLUTARCO

18 gennaio 2008

SOTTOPASSI A SIBARI: NUOVO INCONTRO DEL COMITATO SPONTANEO “SALVIAMO SIBARI”.

Torna a riunirsi il Comitato Spontaneo “Salviamo Sibari” in vista della Conferenza di Servizi indetta da Rete Ferroviaria Italiana per il prossimo 31 gennaio.
Nell’incontro di questa sera, il comitato concorderà le eventuali nuove azioni da intraprendere affinché l’Amministrazione comunale di Cassano Allo Ionio, invitata alla Conferenza di Servizi con la Regione Calabria, la Provincia di Cosenza e l’Anas, esprima definitivamente il proprio parere negativo sul progetto che prevede la realizzazione dei sottopassi interrati e la conseguente soppressione dei passaggi a livello sulle "già quasi dismesse" linee Reggio Calabria-Sibari e Sibari-Cosenza. Soprattutto si spera che gli attuali amministratori evitino al centro storico di Sibari la stessa triste vicenda che da anni sta vivendo la vicina Villapiana: eccovi alcune foto che documentano l’evidente stato d’abbandono in cui versa il mai ultimato sottopasso ferroviario della frazione Scalo.
L'accesso al sottopasso ferroviario di Villapiana Scalo, interdetto al passaggio veicolare e pedonale


Il sottopasso ferroviario di Villapiana Scalo, perennemente allagato



Le foto sono di Elvira Bracca